◄─ 05.02.'17

domenica 12 Febbraio 2017, ore 13:30

19.02.'17 ─►

Salve, vi sono mancato? Immagino di no, comunque sappiate che oggi inizia Carnevale; le date più importanti sono qui. Anche se non mi maschero da decenni, segnalo che: Giovedì grasso è il 23; l'ultimo giorno per scherzi da preti/mascheramenti/schiumane ecc. è il successivo martedì, curiosamente l'ultimo giorno del mese. Intanto ieri sera si è chiuso il Festival-per-eccellenza che ha visto trionfare un toscano di Carrara; personalmente non ho visto nemmeno un minuto della manifestazione canora che si tiene ogni anno a Sanremo dal 1951. Piuttosto che vedere il Festival, condotto da uno sgrammaticato [clicca qui e cerca un'altrettanto] ragioniere artistico, mi farei un clistere di Coca Cola. scherzo... Invece i ‘figli di troika’ non scherzano affatto nell'aver posto l'ultimatum: interventi correttivi entro dieci giorni o multa da pari alla manovra. Come ben sapete, l'Ue con quella famosa letterina ci ha chiesto/imposto di ridurre il deficit strutturale almeno dello 0,2%. Ho voluto specificare in corsivo il tipo di deficit per evitare fraintendimenti perchè debito pubblico, deficit pubblico, deficit strutturale mica sono la stessa cosa... Volendo semplificare, il primo è quello che ci comunica ‘Bankitalia’ ogni mese e comprende anche gli interessi corrisposti ai detentori delle obbligazioni statali; il secondo è la semplice sottrazione fra il saldo primario ed gli interessi passivi netti; il terzo infine sarebbe quello chiamato in causa dalla letterina dei ‘figli di troika’. Il valore di questo benedetto deficit strutturale è una specie di "segreto", o meglio viene aggiustato a seconda delle bisogna... Ad Ottobre 2016 Camera e Senato hanno approvato una risoluzione del Governo per "indebitarsi" non oltre il 2,4% (guarda caso lo stesso valore rilevato nel terzo trimestre); faccio altresì notare che nel Def di Aprile l'obbiettivo era del 1,8%; non una differenza da poco, complimenti vivissimi. Se 3,4 miliardi di correzione equivalgono a 0,2 del Pil allora resta solo da stabilire questo benedetto valore. Ciò sarà comunicato dall'Istat fra un mese e vedrete che tutto combacerà...  P.S. del 1° Marzo  L'Istat ha oggi comunicato che il Pil del 2016 è di 1.672,438 miliardi e al 31.12.2016 il deficit strutturale era di 40,708 miliardi [vedi pdf]; come volevasi dimostrare: lo 0,2% di 1.672,438 = 3,344; semplice no? Per la cronaca, il valore del rapporto "deficit strutturale"/"Pil aggiustato" è: 2,43 [40.755/1.672,438]. Mettendoci al nominatore il valore del "deficit non strutturale"/saldo settore statale al 31.12.2016 [47.765], tale rapporto verrebbe 2,85 alé! Forse il deficit pubblico si chiama così perchè il suo valore [ saldo primario meno interessi passivi netti], è reso pubblico dalla Ragione Generale dello Stato a questa pagina eheheh. Ricordo che potete vedere una "doppia stima", sia che aumenti/diminuisca, a questa pagina del mio sito. Inoltre in questo file XLS - sempre a cura del sottoscritto - ci sono i valori del debito, del deficit ovviamente quello pubblico, del Pil, dei rapporti debito/Pil e deficit/Pil. Dovete sapere che ogni mese prendo i valori del debito pubblico (comunicato da ‘Bankitalia’), del deficit (comunicato dalla Ragioneria dello Stato) e grazie ad una formula predisposta da ‘Kappa’ stimo i valori del debito e deficit. Per il Pil invece parto dal valore comunicato dall'Istat, circa due volte l'anno (pagina specifica), e poi gli applico le variazioni trimestre per trimestre. Esempio: il Pil in questo trimestre, il primo, è stimato che aumenti dello 0,2%; quindi per sapere il suo valore basta moltiplicare quello al 31.12.2016 [1.684,16 miliardi] per 1,002. Ma piuttosto che sta facendo il ministro con il cipiglio? Si è calato le brache per accontentare l'Europa sennò - dice lui - si rischia di <<perdere sovranità>>. Tanto per cambiare si è lanciato in allegre supercazzole sul debito pubblico da abbattere tutelando la crescita. Se vuole provarci con un animaletto taglia 48 [i miliardi di disavanzo a Dicembre] basta una fionda o anche una cerbottana; invece per un mostro stazza 2.229 [miliardi del debito pubblico a Novembre] ci vuole una mitragliatrice tipo quella usata in Predator oppure un M4A1-lanciagranate eheheh. Dice che il "ministro" si sia preso un cicchetto dall'ex premier/segretario; inoltre vari esponenti di un partito-a-caso l'hanno criticato per la riproposizione di un'idea [malsana] già tentata lo scorso anno: la cessione della quota restante del Tesoro in Poste. Al MEF pensano di risolvere i problemi, o almeno pagare una parte degli interessi sul debito pubblico, svendendo quote di partecipazioni statali. L'hanno già fatto con l'ex Sip/Telecom, l'Enel e con l'Enac; nel 2015 hanno ceduto sul mercato una parte di Poste. Quest'anno toccherebbe a Trenitalia essere messa sul mercato: verrà venduta a tranci come il tonno, la parte pregiata anche perchè le frattaglie chi se le compra? Ricapitolando, vendere ciò che resta delle partecipate pubbliche per racimolare 6-7 miliardi, quando il pubblico veleggia sui quasi 2300 miliardi! E' un pensiero magico, e delirante, che meriterebbe il Tso piuttosto che guidare un dicastero; non vi sembra? Certa gente è "eurodipendente" e per non perdere una dose di sovranità venderebbe anche la mamma o i gioielli di famiglia. Con costoro mica ci puoi dialogare; li mandi al Sert oppure fai come Duterte. Come li vedreste certi nostri governanti, o anche i ‘figli di Troika’, in queste galere filippine? Ma adesso fatemi fare pubblica ammenda per non aver declinato figli o governanti al femminile; una Tizia ci tiene così tanto che si è sgolata, avrete certo notato che ha la voce rauca. Secondo me sono stati gli accidenti che gli sono arrivati per interessarsi a certe facezie piuttosto che i veri problemi di tutti i giorni. In questi giorni, costei ce l'ha con le cosiddette fake news, ma piuttosto vada a fare le mele ai maiali. Sperando di non essere punti con la chiusura del sito o una querela, ecco la consueta rassegna settimanale di foto atlantiche. La Fiorentina nell'ultime due gare di campionato ha raccolto tre punti, quindi frutto... di una vittoria ed una sconfitta. Della gara all'Olimpico ci sarebbe davvero poco da scrivere: una prima mezz'ora accettabile e poi il tracollo; nella ripresa i gigliati più che tentare una reazione si sono ancora più chiuso ed è andata se hanno subito "solo" tre gol. La successiva gara di sabato 11 con l'Udinese è stata praticamente una passeggiata; non sembrava nemmeno la stessa squadra che aveva preso quattro pappine appena quattro giorni prima... Ormai è chiaro che la Fiorentina si può definire una ‘mina vagante’; quindi per definizione può vincere/perdere con un qualsiasi avversario. Non sarebbe un "status" invidiabile poichè le ‘mine vaganti’ di solito navigano a metà classifica oppure in esima posizione. Per scaramanzia, e mancanza di tempo, ecco la prossima gara che sarà l'andata dell'ex Coppa Uefa: Borussia MönchengladbachFiorentina0-1highlightssintesi senza commento"pagelle"alle 19 di giovedì 16, andata dei sedicesimi di EL [diretta, anche in streaming, su RBT].  La Pistoiese nella gara casalinga con il Giana Erminio ha steccato di brutto ; più che il risultato [0-2] sono le "prestazioni" dei giocatori a dover far preoccupare. Remondina ci ha messo del suo schierando una coppia difensiva davvero inedita (Proia-Priola); non era meglio mettere Fissore? Purtroppo Gyasi è tornato a non giocare come sa solo lui : corricchiare, fare fallo o essere in ritardo. Quasi tutti i giocatori, dice per il modulo destabilizzante o forse il terreno allentato dalla pioggia copiosa, hanno "offerto" una delle più brutte prestazioni della stagione. Invece gli ospiti si sono dimostrati spietati e determinati: due tiri e due gol; inoltre hanno corso dal primo all'ultimo minuto. Così alla fine hanno potuto festeggiare verso la curva ospiti quasi vuota. Gli arancioni hanno impegnato il portiere ospite in un'unica occasione nella ripresa. Uno dei pochi giocatori tecnici, Emanuele Rovini, con il campo pesante ha potuto incidere poco; l'innesto di attaccanti fisicamente più piazzati è arrivato al 54° con Sparacello e poi Varano. Purtroppo senza Colombo e Minotti la squadra dimostra di essere modesta al centrocampo e in attacco. I tifosi hanno giustamente fischiato i giocatori che uscivano; comunque il loro incitamento non è mai mancato. Adesso aprirei una parentesi che non c'entra molto con la partita: nella gara casalinga con il Prato, gli agenti della Digos hanno tolto le birre ai tifosi in curva Nord. Il motivo? lo sanno solo loro. Così ho potuto apprezzare che il "bar" dello stadio può somministrare birra analcolica o Coca Cola in bicchiere di plastica! L'acqua invece può essere data in bottiglietta di plastica, senza tappo. Al memente al banco gli ho riposto che piuttosto della birra analcolica preferivo l'acqua; la Coca Cola se la poteva bere lui. Mi piacerebbe proprio sapere quale autorità, anzi Podestà, abbia deciso ciò; non mi fate scrivere altro sennò poi non mi fanno più entrare in uno stadio... Passando ad altro, il girone di ritorno della Pistoiese è quantomeno modesto con tre pareggi, una vittoria ed una sconfitta; faccio presente che il pari casalingo con la Lupa Roma sarebbe una "mezza sconfitta" visto che i romani erano penultimi. La situazione in classifica non sembra ancora compromessa visto che la decima posizione è appena due punti sopra. Purtroppo la non continuità dei risultati induce al pessimismo più che all'ottimismo... Prossima gara, una trasferta sulla carta abbordabilefocus: Carrarese(23,terzultima)Pistoiese(29,quattordicesima *)2-1linkhilitesvideocommento di Gianni Zei"pagelle"│fra sette ore, venticinquesima giornata/sesta di ritorno [radiocronaca, anche on-air, su RDP]. * a pari punti con un'altra squadra, ma in vantaggio nello scontro diretto. L'Aglianese dopo la batosta subita a Castelnuovo ha steccato la successiva gara: 2-2 in casa con la Lampo. Nel primo quarto d'ora i neroverdi sono andati due volte in rete e quindi sembrava che la partita fosse in discesa. Fatto sta che al 35’ Tony Palazzolo dimezzava le distanze; forse ai neroverdi erano già arrivate notizie da Sagginale, con i garfagnini in vantaggio... La ripresa si è aperta come il finale del primo tempo: i blues all'arrembaggio per niente timorosi della capolista che sbandava in difesa. L'occasione più limpida per la Lampo è capitata sui piedi di Gelli che con un bolide incoccia l'incrocio dei pali. Al 70° è arrivato il meritato pareggio: lo scatenato Palazzolo mette nel mezzo all'area, un difensore non riesce a liberare e così Deza Cruz batte Fedele: 2-2! Gli ultimi venti minuti, nonostante il campo allentato dalla pioggia, hanno visto le due squadre contendersi la vittoria. L'Aglianese stavolta è stata "tradita" dalla dea bendata: prima Marzierli vede il pallone della doppietta, e del 3-2, respinto sulla linea poi nei minuti di recupero una punizione di Bastogi si stampa sulla traversa! Anche se ero stato a vedere la gara a Pistoia, finita a schifio 0-2 sotto l'acqua, ho fatto in tempo a vedere gli ultimi sprazzi della partita: e così ho smaremmato come non mai per il legno colpito... C'è comunque da segnalare che all'ultimo tuffo i lamporecchiani con una magistrale azione in contropiede hanno sfiorato la clamorosa rimonta... Come gi accennato, il Castelnuovo ha vinto a Sagginale "di rigore" e così le vittorie consecutive sono ben undici; i punti di ritardo dalla capolista si sono ridotti a cinque, anzi quattro perchè i gialloblu sono in vantaggio negli scontri diretti [2-4 ad Agliana, 3-0 in casa]. L'Aglianese è in flessione: secondo pareggio casalingo dopo il primo all'esordio in campionato con la Pontremolese; inoltre è da immemorabile tempo che si faceva rimontare un 2-0, per giunta in casa. La media inglese è passata da +11 alla vigilia della trasferta a Castelnuovo all'attuale +8; curiosamente la seconda in classifica ha solo +3. L'ultima "squadra sul podio", cioè la terza, è molto sotto: il Firenze Ovest si trova a quota 36 cioè nove punti dalla capolista e quattro dalla seconda. Comunque i fiorentini sono in vantaggio negli scontri diretti visto che hanno vinto 2-1 ad Agliana e 3-1 in Garfagnana. Nella classifica dei marcatori, Marzieli è sempre più primo con 19 reti in 19 gare; seguono Gori del Castelnuovo a 14 e Guidotti del Sagginale a 12. In settimana Toscanagol.it ha intervistato Andrea Guarisa; l'estroso giocatore neroverde non vuole sentire parlare di flessione o crisi; tutto dipende dalla gara con i gialloblu, persa meritata meritatamente. Guarisa & compagni avrebbero firmato per trovarsi a +5 dopo una ventina di giornate. A suo dire <<non ci sarà nessun crollo e anzi ci sarà ancora più unione nel raggiungimento dell'obiettivo finale>>. Avendo scritto anche troppo, e sperando di non aver portato scalogna, indico il prossimo impegno di neroverdi: Lammari 1986(14,penultimo)Aglianese(45, prima)0-1tabellinofotogalleryalle 15 di oggi, ventesima giornata/quarta di ritorno ▪ stadio comunale in via dei Coselli—L. [ pagina Fb • risultati, e tabellini, in tempo reale]. Da oggi, anche per scaramanzia riporto gli impegni della seconda e terza in classifica: Castelnuovo(40)–Quarrata(24) 0-0*; Sagginale(21,quartultimo)–Firenze Ovest(36) 1-1. * rigore sbagliato da Nardi del Castelnuovo al 69’. Ci si dovrebbe ribeccare sabato; passate un buon San Valentino, ma anche San Faustino visto che i single sono quasi un terzo della popolazione.

 P.S.  Non per sembrare qualunquista, ma vorrei scrivere qualcosa sulla conversione in legge del D.L. 23.12.2016 n. 237 (quello che destina 20 miliardi al salvataggio delle banche, MPS in primis). Qualche manina aveva inserito negli emendamenti una fidejussione da 97 milioni per un importante torneo di golf che si terrà in Italia nel 2022. Certa gente è davvero incorreggibile perchè ci aveva già provato in legge di stabilità; fatto sta che costoro sono caduti dal pero quando l'emendamento-marchetta è stato scoperto. Il presidente del Senato ha deciso di stralciarlo visto che non c'entra molto con i 20 miliardi destinati a salvare il sistema bancario, fra cui una <<banchetta>> che decenni è stato un vero e proprio bancomat per la sinistra di Siena & dintorni. Un certo Chimenti, cinque volte presidente della Federazione golfistica italiana e con n incarichi, ha ribadito la sua volontà di proseguire nel progetto Ryder Cup perchè <<è irrinunciabile>>. Posso anche crederci, ma questi soldi devono arrivare con un intervento legislativo da discutere in Parlamento. Ma che è regolare inserire la misura alla zitta nella conversione in legge di un decreto che non c'entra una mazza con il golf? Per quelle manine che inseriscono certi emendamenti ci vorrebbe la punizione prevista per i ladri dalla Sharia: l'amputazione. Ovviamente sto esagerando; ma tanto vi conosco cari/e imbavagliatori/ici del menga, farete diventare reato anche il sarcasmo. Sapete solo proibire...

 

   apre/chiude la sezione relativa alla Fiorentina.

   "                " la "                     " all'Us Pistoiese.

   "                " la "                     " all'Ac Aglianese.

   "                " la "                     " all'Asd Ferruccia.

ARCHIVIO GENERALE

 

 HOME PAGE