◄─ 12.01.'19

Ultime news

 HOME PAGE 

 sabato 19 Gennaio 2018, ore 13:00

Salve, eccoci oggi alla fine di un'altra settimana campale dove sono accaduti molti fatti: la cattura di Cesare Battisti con la sua estradizione in Italia e poi l'isolamento ad Oristano (magari si potrebbe fare altrettanto per la quarantina di terroristi ancora latitanti); il video su Fb che il Guardasigilli si poteva risparmiare; le materie per l'esame di Maturità che sono state accolte con entusiasmo dai/dalle maturandi/e; la proposta di Calenda per una lista unica all'elezioni europee che è stata accettata da quasi tutti, eccetto l'ex segretario; un'altra persona che muore durante un arresto della Polizia; il decretone-legge con reddito di cittadinanza & ‘quota 100’; la ripicca di Trump verso la speaker della Camera Pelosi perchè i democratici s'ostinano a non accettare la richiesta del Presidente [un nuovo muro sulla frontiera messicana] facendo così continuare lo shutdown; Matera che oggi diventa Capitale europea della cultura, ma rimane l'unico capoluogo di provincia senza stazione ferroviaria; la corsa contro il tempo per salvare il piccolo Julen in quel che sembra la ‘Vermicino spagnola’; l'ex premier/segretario/sindaco, dall'ego smisurato e la faccia come il beep, che contesta il reddito di cittadinanza varato dall'Esecutivo (di merda a prescindere). Il particolare davvero straniante è che l'ha fatto da un motoscafo in quel di Venezia. Ovviamente è stato massacrato dal web e ignorato "dai suoi"; dobbiamo capirlo: le possibilità di creare una propria lista per l'Europee di Maggio sono quasi svanite; gli resta solo un pugno di pretoriani che prima o poi lo tradiranno. Intanto tiene famiglia & mutui  e così dovrà fare gli straordinari: un altro libro in uscita e tour per il mondo discettando (a pagamento) con il suo inglese/francese atroce per chi ha il coraggio, e la capacità, di ascoltarlo. Scusandomi per l'ennesima prolusione ad personam, chiudo con le consuete rubriche: i I PIU' LETTI, i giorni giornalisticamente sintetizzati (domenica 13, lunedì 14, martedì 15, mercoledì 16, giovedì 17, ieri, oggi) e la fotogallery atlantica quasi settimanale (sabato 12-giovedì 17). Fra queste vi segnalo una foto ripresa per Sant'Antonio/giovedì 17 per l'appunto nella chiesa di San Antòn di Madrid, che è aperta 24 ore su 24, ospita i senzatetto, ha il Wifi e dove animali possono girare indisturbati. Nell'immagine si veda un gatto che viene benedetto da un sacerdote con l'aspersione di acquasanta (forse all'interno della chiesa). Il felino, in braccio alla sua padrona, non sembra contentissimo di ricevere il liquido eheheh. Un'altra foto, sempre dalla Spagna, mostra come in quel paese c'è un particolare rapporto con gli animali; a San Bartolomé de Pinares (70 km da Madrid) alla vigilia di Sant'Antonio, patrono del piccolo comune castigliano, si svolgono le suggestive “Las Luminarias”. Il rito vuole che si monti a cavallo ed insieme s'attraversi un falò; questo protegge e purifica l'animale nell'anno appena iniziato. Lunedì 21 sui cieli d'Italia ci sarà un'eclisse totale di Luna; l'orario non è comodissimo poichè la fase massima, quando il nostro satellite si colora di rosso, è fissata per le 06:12. Gli orari sono uguali dal Nord a Sud; indicativamente l'inizio della fase totale è alle 05:12, la fine alle 06:44. L'"ultimo contatto" dell'ombra non è visibile poichè la Luna sarà tramontata alle 07:41. Speriamo che i cieli siano abbastanza sgombri perchè la prossima eclissi lunare visibile dall'Italia è fissata per il... 31.12.2028! Un altro particolare di quest'eclisse è che avviene quasi al perigeo; quindi trattasi di una superluna, ma non "blu" come nel Gennaio 2018. Per definizione, l'eclisse totale avviene sempre con la Luna piena; ma non tutti pleniluni sono superlune poiché ci vuole il passaggio al perigeo. Semplice no? Infine voglio ricordare che ogni anno ci sono da un minimo di due eclissi [entrambe solari] ad un massimo di sette [due di Luna e cinque di Sole, oppure tre di Luna e quattro di Sole]. Se date un'occhiata a questa pagina potrete vedere l'elenco dell'eclissi nei prossimi dieci anni. L'eclissi totali di Luna sono meno frequenti di quelle solari, in media una ogni anno e mezzo; la prossima sarà il 26.03.2021 nei cieli del Pacifico.Oltre a questa news di astronomia, intesa come fenomeni, ho deciso di riportare una novità anche d'astronomia in genere; era molto tempo che non lo facevo, diciamo che un'utente mi ha spronato eheheh. Gli FRB [Fast Radio Burst, ‘‘veloce radio lampo radio’’] sono un fenomeno astrofisico di alta energia ove impulsi radio transitori, e luminosi nella banda radio, si manifestano per pochi millisecondi. Provengono dall'esterno della Via Lattea; la loro origine è sconosciuta. Furono indirettamente scoperti nel 2007 (FRB-010724) dal radiotelescopio di Parkes che ne individuerà 16, dei 18, scoperti fino al 2016. Il più misterioso, ma anche suggestivo, è FRB-121102 captato da Arecibo; questo fu il primo lampo radio per il quale furono osservate delle ripetizioni! La sua origine è stata localizzata in una galassia nana a 3 milioni di anni luce. Nel 2018 venne scoperto un altro lampo radio "ripetitivi": FRB-180814. La sua distanza è molto più remota: circa 1,5 miliardi di anni luce! Un ultimo studio di astrofisici del CHIME suggerisce che provengano da qualche tipo di addensamento, magari in posizioni peculiari (tipo il resto di una supernova o fusione di buchi neri). Curiosamente gli FRB sono osservabili anche a frequenze più basse del consueto (1400 Mhz); è come se sparassero tantissima energia a diverse frequenze. Ad oggi sono una sessantina e viene tirata in ballo anche l'origine aliena. In questa sezione di astronews sono raccolte notizie sull'onde radio, veloci e non. La missione Chang'e-4 continua a stupire: semi di cotone contenuti in una micro-serra, a bordo del lander, sono germogliati {notizia}; altrettanto non hanno fatto semi di colza, patata e arabetta comune. Nel contenitore sigillato (18 cm in altezza) c'è una riserva ossigeno che viene rinnovata dalle piante; inoltre ci sono acqua, nutrienti, lieviti e uova di moscerini della frutta. Però questa vita vegetale sulla faccia nascosta della Luna è già finita : la temperatura è scesa a -52°C e così i semi sono congelati. L'esperimento, iniziato a poche ore dall'allunaggio di giovedì 3, si può ritenere quindi concluso. La Fiorentina ha passato il turno di Coppa Italia contro il Torino; la gara dell'"Olimpico granata" si è animata nel secondo tempo dopo i primi 45’ chiusi sullo 0-0. Il Var è stato protagonista negando un rigore (che no c'era) ai viola e confermando l'annullamento dell'1-0 granata per fuorigioco. Sinceramente pensavo che il gol fosse convalidato nonostante l'arbitro, e guardalinee, avessero ravvisato l'offside. Muriel - avendo combinato ben poco - è stato sostituito da Simeone. Questi all'87’ si è fatto tutta la fascia sinistra resistendo all'avversario; l'attaccante arrivato in area ha tirato su Sirigu, bravo a respingere però sui piedi di Chiesa che mette in rete anticipando Djidji. Poco dopo lo scatenato Chiesa si è fatto da solo la fascia opposta per poi battere il portiere granata. Il gol però è stato convalidato con un certo ritardo perchè sembrava esserci un fallo del gigliato su un avversario. Mazzarri per la tensione avrà rischiato un coccolone; ma infine anche lui si doveva arrendere allo 0-2. Il prossimo avversario nei quarti di finale sarà la Roma, a Firenze nel pomeriggio di mercoledì 31. Intanto riprende la serie A; la Fiorentina ha ingaggiato H. J. Traoré, ma per la prossima stagione. Forse con l'Empoli ci potrebbero essere altre trattative, specie in uscita (vedi Vlahovic). Sicuramente le prime gare di campionato dell'anno daranno il responso su chi resta o chi dovrà andarsene, magari in prestito. Prossima partita che mette in palio punti pesanti per l'Europa League : Fiorentina(26,decima)Sampdoria(29,settima)3-3highlightsmatch report│"pagelle"│alle 15 di domani, ventesima giornata {match programprogrammazione televisiva}.  Anche gli arancioni riprendono a giocare dopo le tre settimane di sosta; il 30 Dicembre scorso nella prima giornata di ritorno avevano battuto 3-1 la Pro Patria al “Melani”. Quella vittoria è stata principalmente opera della coppia di ex attaccanti della Lucchese Fanucchi e Cellini; il primo ha segnato una doppietta (l'1-0 al 2’ ed il 2-1 al 13’ st) e l'altro chiudeva la gara al 48’ con il 3-1. In tutto il girone d'andata i due, giocando insieme non molte volte (andando a memoria), hanno marcato nella stessa gara; sia lode eheheh. A parte gli scherzi, ed il sarcasmo, il "calcio-mercato di riparazione" in casa si è mosso solo dopo una settimana di stasi. Sabato 12 sono stati ufficializzati gli arrivi di due giovani dall'Empoli: Alessandro Più e Tommaso Fantacci. Il primo è un attaccante classe 1996 che esordì in serie A nemmeno ventenne nel 2015-2016 e totalizzerà 10 presenze. La stagione dopo passò allo Spezie in serie B; giocò 21 partite (segando tre gol) prima di rompersi i legamenti di una caviglia. Comunque contribuì con 13 presenze, ed un gol, al vittorioso campionato cadetto che riportò l'Empoli in serie A. Fantacci invece è un centrocampista classe 1997; la sua migliore stagione è stata a Prato nel 2017-2018 con 35 presenze e 6 gol fra campionato e coppa. Entrambi lasciano il Carpi dove non avevano trovato spazio; ovviamente sono in prestito, sia mai... Dopo questi ingaggi la società ha cercato altri nomi specie per l'attacco, ma nell'ordine, hanno detto di no accasandosi da altre parti: l'ex Franco Ferrari (firmato con il Piacenza), Libor Kozak e Samon Raider Rodriguez (trasferitesi in Romania e Cuba), Cernigol (spostato dalla Salernitana al Rieti). Intanto sono stati ceduti alcuni giocatori che avevano giocato pochissimo, scusate il gioco di parole; fra queste, la cessione più "importante" è quella di Crisanto, partito titolare ma poi messo in panca dopo tre giornate. Il portiere di scuola Roma andrà al Monopoli e tanti saluti. Passando adesso al calcio non giocato sul campo, sembrava che il Pro Piacenza potesse proseguire la stagione; invece manca ancora la fidejussione! Anche Cuneo e Lucchese hanno gli stessi problemi e rischiano otto punti di penalizzazione ed un'ammenda da 350mila euro! Siamo davvero alla farsa: società che da varie stagioni si dibattono in problemi economici, s'iscrivono e poi solo dopo svariati mesi la Lega di serie C se ne esce fuori con la fideiussione che non va bene. Francesco Ghirelli, succeduto all'ineffabile Gabriele Gravina, non ha da farsi un esame di coscienza? Forse sarebbe stato il caso di non far iniziare il campionato piuttosto che proseguire così... Dopo questo "sfogo", chiudo questa prima sezione dell'anno; prossime gare degli arancioni; prima il derby│‘‘focus’’│‘‘precedenti ed ex’’: Lucchese*(15-8,terzultima)Pistoiese**(17,sestultima***)1-0servizio Tvl‘‘pagelle’’alle 18:30 di domani, ventesima giornata. Poi in settimana si dovrebbe giocare una ‘partita dell'assurdo’ contro una squadra virtualmente già radiata: Pistoiese**(17,quintultima***)Pro Piacenza *(12-4,ultimo)RINVIATAalle 18:30 di mercoledì 23, ventunesima giornata. * una gara in meno; ** due gare in meno; *** a pari punti con l'Albissola, ma in vantaggio nello scontro diretto. L'Aglianese nell'ultime due gare ha raccolto due punti: un ottimo 2-2 sabato 12 contro il Ponsacco ed un buon 0-0 casalingo nel turno infrasettimanale di mercoledì 16 con lo Sporting Trestina. Il Ponsacco, terzo in classifica, con un nuovo allenatore sembrava un avversario proibitivo; ma sono stati i neroverdi a passare in vantaggio al 15’ con Marzierli; i locali si sono fatti sotto e hanno potuto pareggiare grazie ad un rigore davvero generoso concesso dal sig. Bergamin di Castelfranco Veneto. Segnalo che in questo campionato il computo delle massime punizioni subite e ricevute è quantomeno "squilibrato": nove contro e solo uno a favore (per altro fallito). Come volevasi dimostrare, il bomber dei locali - in maglia - Brega pareggiava i conti dal dischetto. Sempre l'ex Gavorrano dopo otto minuti, al 29’, siglava la sua doppietta personale con una deviazione sotto misura. Il primo tempo si è chiuso con il portiere dei locali che anticipava Papi di un niente. La ripresa ha visto il Ponsacco vicinissimo al 3-1, ma Zuccarelli compiva un salvataggio in angolo sull'accorrente Colombini. Così al 41’ è arrivato l'insperato pareggio: Marzierli si libera al vertice sinistro dell'area e scocca un tiro con il giro che batte imparabilmente Bulgarelli! La gara riserva altre sorprese con Castorani vicino al 3-1, ma Bala alza in angolo; infine nei minuti finali Moscati e Rosati subiscono dei contati in area che l'arbitro ignora. La direzione del fischietto veneto è stata molto contestata dall'Aglianese anche perchè ha mostrato cartellini solo verso i giocatori ospiti... Il punto conquistato vale molto per il morale, ma in classifica "vale poco" viste le contemporanee vittorie di Sinalunghese e Real Forte Querceta. Nella successiva gara di mercoledì 16 i neroverdi hanno sofferto la mancanza di Marzieli squalificato; Iacobelli ha scelto di schierare in avanti la coppia Moscati-Liurni con Rosati e Di Vito trequartisti. Dopo due azioni pericolose dei locali, il Trestina ne ha avuto una clamorosa alla mezzora con Staiano; fortunatamente l'attento Bala respingeva il tiro a botta sicuro. La ripresa è proseguita con gli ospiti sempre "in palla"; mister Iacobelli con quattro cambi ha dato spazio nell'ordine ad: il difensore Lunghi, l'attaccante Costalli, il trequartista Yuri Papi e gli attaccanti Maccagnola e Bibaj. Ricordo che in serie D, ma anche in Eccellenza, è possibile effettuare un quarto cambio solo per togliere una quota e metterne un'altra. Gli ospiti ai punti avrebbero meritato la vittoria visto che al 19’ Staiano vedeva il suo tiro deviato da un miracoloso Baia sulla traversa; infine al 39’ il superlativo portiere albanese riusciva a respingere una capocciata di Maggiolini su calcio d'angolo. L'Aglianese si è resa pericolosa solo con una punizione di Rosati al 35’ ed un'incursione di Costalli che invece di tirare provava un cross sbilenco per chissà chi. Anche in questo turno alcuni risultati delle altre squadre sono stati "sfavorevoli" (il 4-1 dello Scandicci, l'1-0 del Bastia, il 2-1 del Forte Querceta); comunque la sconfitta della Sinalunghese pone ben tre squadre a 23 punti. Quattro lunghezze sotto c'è lo Scandicci terzultimo e poi staccate di sette-otto punti i due fanalini di coda Sangimignano e Massese. La "salvezza diretta" (senza passare dai playout) è a quota 24 dove si trova il Prato, ricordo penalizzato di un punto. Adesso chiudo con la prossima gara; una trasferta in terra aretina contro una squadra di mezza classifica│‘‘preview’’: Sangiovannese (31*)Aglianese (23,quartultima *)1-0servizio filmatocronacaalle 14:30 di domani, ventitreesima giornata {diretta webrisultati e tabellini}▪stadio “Virgilio Fedini”, San Giovanni Valdarno. * insieme ad altre due squadre; peggiore situazione negli scontri diretti e differenza reti. La Ferruccia ha chiuso il girone di ritorno con una vittoria corsara, di misura. Il campo dell'Alta Valdinievole, posto nella frazione dell'omonimo torrente, lascia molto a desiderare in quanto a manto "erboso" che praticamente non c'è. Gli arancioneri, più tecnici, hanno comunque preso le misure ed intorno a metà primo tempo hanno sferrato un tremendo uno-due: prima Zanieri su azione da calcio d'angolo e poi Galardi al termine di un rapido contropiede. La ripresa si è aperta con l'1-2 di Yamadou che mi ha fatto sudare diaccio quando ho visto il parziale su questa pagina. Dice che i locali abbiano avuto tre occasioni per pareggiare; comunque negli ultimi venti minuti, a cui ho assistito, il portiere De Marcus non ha corso pericoli. Anzi gli ospiti sono andati vicinissimi al 3-1, sfumato di un nulla quando un attaccante è arrivato in ritardo su un cross radente di un compagno. La vittoria, undicesima stagionale e settima in trasferta, è stata però "compensata" dal successo in trasferta dello Spazzavento. Quindi il distacco rimane immutato: +4 sulla seconda e +6 sulla sorprendente squadra dei Giovani Via Nova [vedi classifica al giro di boa]. I numeri della capolista parlano chiaro: 11 vittorie (di cui 7 in trasferta), 2 pareggi (entrambi in casa), 2 sconfitte (1/1 fuori casa). La media inglese è +6; ciò suggerisce dove gli arancioneri di mister Mari hanno raccolto la maggior parte dei 35 punti... Cliccando qui potrete vedere la classifica dettagliata per le prime cinque posizioni;  la Ferruccia in trasferta ha segnato ben 18 reti subendone appena 4. Il capo-cannoniere della squadra è Bastogi con 7 reti; si piazza al terzo posto fra i marcatori del girone insieme ad altri quattro giocatori. Adesso dopo tanti numeri, sperando di non aver portato male, chiudo con la prossima gara; sarà un'altra trasferta nel comprensorio della Valdinievole: Le Case Cintolese(24,quinta*)Ferruccia(35, PRIMA)0-0tabellino e commentoalle 14:30, sedicesima giornata/prima di ritorno {"anteprima"risultati e marcatoripagina reportsport}stadio “Roberto Strulli”indirizzoMonsummano. Passate un buon fine, ed inizio, settimana da ‘Br73’ Raffaele.

 news astronomia  

news astronautica

sezione Fiorentina

 sezione Pistoiese  

 sezione Aglianese 

 sezione Ferruccia 

news 2019 - I trimestre

 

ARCHIVIO GENERALE